Category: Servizi CISL

07 Ott
By: Staff 0

Rinnovo del Reddito di cittadinanza: Il CAF CISL è a disposizione

Dal mese di ottobre è possibile presentare la domanda di rinnovo per i beneficiari del reddito di cittadinanza che hanno fatto richiesta nel mese di marzo 2019 con accredito mensile ad aprile 2019.

Nel mese di novembre seguiranno coloro che hanno fatto domanda nel mese di aprile 2019 e così di seguito a dicembre le domande di maggio 2019.

Lo ribadisce il CAF CISL che si conferma a  disposizione degli utenti per assisterli gratuitamente nella domanda di rinnovo.

Scarica il volantino di approfondimento.

Read More
30 Lug
By: Staff 0

Quota cento e opzione donna? INAS risponde a tutte le tue domande

Pensione con quota cento: chi può richiederla? Quali sono i requisiti richiesti? E per “Opzione donna”?

A queste e a tante altre domande risponde in modo chiaro ed esauriente il sito di INAS CISL.

L’indirizzo del sito è www.inas.it.

Per ottenere le risposte sui requisiti pensionistici di quota cento e di opzione donna clicca qui.

Read More
06 Lug
By: Staff 0

Bonus baby sitter anche ai nonni che accudiscono i nipotini. Ma non devono risultare conviventi del minore

Il decreto Rilancio (articolo 72, decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34), ha modificato le precedenti disposizioni del decreto Cura Italia, prevedendo, in alternativa alla misura per servizi di baby-sitting, un bonus per l’iscrizione ai centri estivi e servizi integrativi per l’infanzia.

Una recente circolare INPS, inoltre, ha chiarito che il bonus baby sitter può essere destinato anche ai nonni, agli zii e altri parenti del minore in questione. 

La condizione affinché nonni e zii possano essere i destinatari del bonus è che questi non vivano nella stessa casa del minore che accudiscono.

L’INPS specifica che “in caso di convivenza, i familiari sono esclusi dal novero dei soggetti ammessi a svolgere prestazioni di lavoro come baby-sitting remunerate mediante il bonus in argomento”.   

Per ottenere il bonus baby-sitter si deve aprire una posizione INPS con PIN, anche chi svolgerà la mansione di baby-sitter (quindi nonni o zii) dovrà registrarsi sul portale web dell’Istituto.

Per compilare la domanda bisogna essere in possesso di credenziali Pin INPS, credenziali SPID, carta d’identità elettronica 3.0 o carta nazionale dei servizi.

La somma verrà accreditata direttamente con accredito sul conto corrente bancario o postale, accredito su libretto postale, carta prepagata con Iban o bonifico domiciliato presso Poste Italiane, secondo la scelta indicata all’atto della domanda.

In caso di risposta positiva da parte dell’INPS, il genitore riceverà il voucher entro 15 giorni direttamente sul proprio Libretto Famiglia.

Chi è interessato  può  rivolgersi anche patronato della Cisl INAS.

Per approfondire.

Read More
10 Giu
By: Staff 0

Genitori o suoceri in RSA: Il fondo welfare degli artigiani contribuisce

WILA, fondo a gestione bilaterale di welfare aziendale a favore dei lavoratori e delle aziende del settore artigiano, ha di recente rinnovato una provvidenza di particolare interesse anche per i pensionati.

Ogni lavoratore iscritto potrà richiedere un sostegno economico di 1400 € per le spese sostenute per genitori o suoceri ricoverati in RSA.

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere all’incaricata della CISL, fissando un appuntamento all’indirizzo di posta elettronica: artigiani.milano@cisl.it.

Scarica il volantino

Read More
27 Mag
By: Staff 0

Reddito di Emergenza: Cos’è, a chi spetta, come si ottiene

L’articolo 82 del decreto-legge n 64 del 2020, il cosiddetto “Decreto Rilancio”, ha introdotto un sussidio economico in favore dei nuclei familiari in condizioni di necessità economica in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

A questi nuclei è riconosciuto un sostegno al reddito denominato Reddito di Emergenza, di seguito abbreviato in REM. L’importo del REM è differenziato in relazione al numero dei componenti il nucleo familiare ed è pagato in due quote.

Ciascuna delle due quote è di € 400 da moltiplicare per il parametro della scala di equivalenza previsto dal decreto legge numero 4 del 2019, fino ad un valore massimo corrispondente a € 800, in relazione al numero di componenti del nucleo familiare, cifra che può crescere ulteriormente in presenza di disabili gravi.

Il nuovo numero di Previdenza Flash, curato come sempre da Salvatore Martorelli e da Paolo Zani, analizza dettagliatamente il provvedimento, indicando tutti gli adempimenti necessari per ottenerlo.

Potete scaricare il numero di Previdenza Flash cliccando qui.

Chi è interessato al REM (Reddito di emergenza) può rivolgersi alle sedi del patronato INAS CISL o al numero verde: 800249307

 

Read More
10 Apr
By: Staff 0

Nuovi servizi digitali con la carta d’identità elettronica, medicine a casa senza costi aggiuntivi per i non autosufficienti o ammalati di Covid-19

Da un lavoro congiunto tra il Ministero dell’Interno e Poligrafico e Zecca dello Stato si è concretizzata, a partire dal 6 aprile 2020, la possibilità di accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione utilizzando lo smartphone e la CIE – Carta di Identità Elettronica 3.0 (quella dotata della tecnologia NFC che serve per i pagamenti via cellulare).

Tra i servizi ai quali si potrà accedere ci sono quelli previdenziali dell’INPS, servizi sanitari o anagrafici di Regioni e Comuni che già permettono l’accesso con la Carta d’Identità Elettronica.

L’utente potrà identificarsi tramite “Entra con CIE”, senza dovere più utilizzare un dispositivo di lettura contactless collegato al computer, ma lo potrà fare attraverso il proprio smartphone con l’applicazione “CIE ID”. Il servizio è già disponibile per il sistema operativo Android e a breve sarà esteso anche ai sistemi iOS.

Con Ordinanza della Protezione civile n. 651 del 19 marzo 2020, è prevista la possibilità di ottenere il Numero Ricetta Elettronico (NRE) delle ricette per la prescrizione di farmaci direttamente tramite email, sms o comunicazione telefonica.

In tal modo non sarà più necessario andare dal medico per la prescrizione delle ricette e il rilascio del promemoria cartaceo.

Sarà possibile recarsi in farmacia per il ritiro dei farmaci solamente con il numero della Ricetta Elettronica Dematerializzata (codice NRE) e la Tessera Sanitaria-CNS.

Per i cittadini che hanno registrato l’indirizzo e-mail e il numero di cellulare sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) o su altri servizi digitali di Regione Lombardia tramite autenticazione forte (OTP, SPID o CNS), a partire dal 3 aprile 2020, è avviato in automatico un servizio di invio del codice della ricetta (NRE).

Oltre ad eventuali servizi già attivati in sede locale, in tutta la Lombardia è attivo un accordo tra Federfarma Lombardia e Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lombardia per garantire la consegna a domicilio dei farmaci a favore di soggetti anziani, non autosufficienti ovvero con sintomi/affetti/in quarantena da virus COVID-19.

Leggi la circolare completa di Adiconsum

Read More
30 Mar
By: Staff 0

Il CAF informa: tutte le scadenze prorogate

Per far fronte alle difficoltà dei contribuenti in ordine alla presentazione di pratiche in scadenza in questo periodo, l’INPS ha stabilito una serie di proroghe riguardo ad alcune attività.

Di particolare importanza, soprattutto per la vicinanza della scadenza, è il posticipo dell’attività RED e INV CIV 2019 e dei solleciti 2018, prorogate fino al 15 maggio.

Cliccando sul link trovate la circolare del CAF con specificati tutti i rinvii.

Read More
23 Mar
By: Staff 0

Aggiornamenti da INAS: congedi parentali straordinari in tempi di corona virus

Per l’anno in corso, in particolare a decorrere dal 5 marzo, in conseguenza alla sospensione scolastica, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato hanno diritto a fruire di uno specifico periodo di congedo, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a quindici giorni, per accudire i figli di età non superiore ai 12 anni.

Durante tale periodo di congedo, ai lavoratori è riconosciuta una indennità pari al 50% della retribuzione ed i periodi fruiti sono coperti da contribuzione figurativa.

Viene, inoltre, previsto che gli eventuali periodi di congedo parentale “ordinario” e i periodi di congedo parentale prolungato per assistenza a figli disabili in situazione di gravità fruiti dai genitori durante il periodo di sospensione scolastica, sono convertiti nel “congedo parentale straordinario COVID-19” ora previsto, con diritto alla relativa indennità maggiorata del 50%, e non sono computati né indennizzati a titolo di congedo parentale “ordinario” o “prolungato per figli disabili”.

La fruizione del “congedo parentale straordinario COVID-19” è riconosciuta alternativamente ad entrambi i genitori, per un totale complessivo di quindici giorni, ed è subordinata alla condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore.

Inoltre, occorre precisare che il limite di età dei 12 anni, previsto per la generalità dei figli, non si applica in riferimento ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’articolo 4, della legge n. 104/1992, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.

Anche i genitori lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata hanno diritto a fruire durante questo periodo di sospensione delle attività scolastiche, per i figli di età non superiore ai 12 anni, di uno “specifico congedo straordinario COVID-19”, per il quale è riconosciuta una indennità, per ciascuna giornata indennizzabile, pari al 50% di 1/365 del reddito preso a riferimento per l’indennità di maternità.

Entra nel sito INAS per conscere tutti i provvedimenti straordinari a favore delle famiglie

Read More
02 Mar
By: Staff 0

Bollette telefoniche ogni 28 giorni: Rimborsi obbligatori

Il Consiglio di Stato, con una sentenza emessa il 4 febbraio u.s, ha deliberato contro le compagnie telefoniche che hanno deciso, da tre anni, di inviare ai propri clienti la fattura con una scadenza quadrisettimanale, ossia ogni 28 giorni.

Questo sistema ha conseguito per le aziende telefoniche di emettere una tredicesima mensilità su base annuale.

In relazione alla suddetta sentenza è stato stabilito che il periodo di fatturazione è il mese solare, per cui i consumatori devono essere rimborsati. La restituzione avverrà attraverso una compensazione diretta nelle bollette successive.

Coloro che non sono più clienti dell’operatore possono fare un reclamo tramite la nostra Adiconsum.

Sempre in materia di tutela l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha reso noto le modalità per disattivare dal dispositivo device mobile servizi a pagamento non richiesti.

Succede, infatti, che usando il tablet, lo smartphone , il pc si clicchi su banner pubblicitari, attivando così automaticamente servizi a pagamento quali giochi, musica, etc.

Ora è possibile disattivarli tramite il numero verde 800.4422.99, entro sei ore dalla ricezione dell’attivazione del servizio.

Automaticamente si ha anche il riaccredito di ciò che è stato addebitato.

Oltre al numero verde si può utilizzare un SMS con scritto “annulla” al numero arrivato con l’attivazione del servizio non desiderato.

Read More
11 Feb
By: Staff 0

ISEE 2020: la documentazione che serve

Il CAF CISL ha diffuso un volantino con l’elenco dei documenti necessari per il rinnovo della dichiarazione ISEE.

Cliccate sul link per scaricarlo.

Read More