News

Piazza Duomo Milano
Claudia Silivestro 15 dicembre 2021

Buono taxi a Milano ora valido anche per gli over 65. Aumenta la quota rimborsata

Possono aver il buono anche le donne in gravidanza, le persone con mobilità ridotta, le famiglie più esposte alla crisi, i malati soggetti a terapie salvavita

Il buono taxi a Milano è valido, dal 12 dicembre, anche per le persone sopra i 65 anni. Il Comune di Milano ha annunciato l’allargamento della platea dei beneficiari del bonus che dalla primavera del 2021 permette agevolazioni economiche ai milanesi che utilizzano taxi e auto pubbliche a noleggio con conducente. La misura è nata per contrastare le difficoltà economiche dovute alla pandemia e agevolare alcune fasce di persone che devono muoversi con frequenza in città e, al tempo stesso, sono in fasce a rischio di contagio.
La delibera che modifica le condizioni del buono taxi a Milano, valida sino al 31 dicembre, considera, tra i cittadini residenti, queste fasce:

  • gli over 65
  • le donne in gravidanza
  • le persone con mobilità ridotta, con patologie accertate, anche temporanee
  • le persone soggette a cure salvavita
  • chi ha malattie accertate
  • le famiglie più esposte ai disagi economici dovuti alla pandemia (dove uno dei componenti svolge attività lavorative appartenenti a codici ATECO soggette a limitazioni sul contenimento della diffusione del virus)
  • i cittadini in stato di bisogno, con un ISEE pari o inferiore a 28.000 euro
  • persone disoccupate o in cassa integrazione.

Buono taxi a Milano: come funziona

Il buono taxi a Milano è disponibile, attualmente, su una rosa di 3000 taxi aderenti al servizio. Per usufruirne bisogna iscriversi alla piattaforma on line dedicata:

https://formshd4.comune.milano.it/pages/buoniviaggio/index.jsp,

rilasciando i propri dati anagrafici e autocertificando la propria appartenenza ad una delle categorie beneficiarie dell’agevolazione.

L’utente riceverà una conferma di attivazione. Per usare il buono, mostrerà la tessera sanitaria al tassista, il quale grazie all’app già scaricata sul cellulare, inserirà il codice fiscale dell’utente per la verifica e a fine corsa inserirà il costo del viaggio. Il buono taxi rimborsa la quota massima prevista sulla singola corsa, fino a 20 euro a viaggio, e fino a 200 euro complessivi a persona.