News

13 giugno 2022
Claudia Silivestro 13 giugno 2022

Consiglio generale del 13 giugno a Melegnano: sulla sanità in Lombardia i problemi non sono risolti

Lunedì 13 giugno, nella storica Sala della Battaglia del castello di Melegnano, si è svolto il Consiglio generale di Fnp Cisl Milano Metropoli con un focus specifico sulla sanità lombarda. Erano presenti, tra gli altri, Gabriella Tonello, Luigi Maffezzoli e Franco Desiante per la segreteria Federazione dei pensionati Cisl di Milano e dell’hinterland insieme a Osvaldo Domaneschi, segretario generale FNP Cisl Lombardia, Roberta Vaia, segretaria Cisl Milano Metropoli.
Pietro Cantoni, dipartimento Welfare Fnp Cisl Lombardia, ha introdotto il tema ricordando i punti generali della riforma generale e gli aspetti legati al Pnrr. Roberta Vaia ha evidenziato le contraddizioni già presenti nel modello sanitario lombardo e i problemi tuttora aperti dalla riforma.

Luigi Maffezzoli ha ricordato che anche di sanità si deve parlare in sede di accordi e negoziazione con gli enti locali. Osvaldo Domaneschi ha aggiunto che va richiamata l’attenzione della società civile e dei territori sul tema della salute, anche quando il ricordo della pandemia si fosse affievolito.
Molti gli interventi dei rappresentanti dei pensionati, per i quali i problemi sul territorio sono sempre gli stessi: i medici di famiglia vanno in pensione e non vengono sostituiti, le liste d’attesa per visite ed esami sono lunghissime e costringono molti cittadini a rivolgersi ai privati; i nuovi servizi annunciati dalla riforma sono, per ora, inesistenti.
Il timore è che Case e Ospedali di comunità, quando ci sono, diventino nomi nuovi per strutture già presenti e, come suggerisce Pia Balzarini, “che si propongano soluzioni già viste negli anni scorsi e che già si erano dimostrate insufficienti”.

Alla fine dell’incontro, il Consiglio generale ha approvato un ordine del giorno che esprime “preoccupazione per i ritardi e le contraddizioni nell’implementazione della riforma e le scarse informazioni sui tempi di realizzazione” e avanza un piano di interventi concreto per la Fnp:

“Il CG FNP Milano Metropoli intende impegnarsi per una buona implementazione della riforma, coinvolgendo I suoi iscritti, svolgendo assemblee in tutte le RLS e sviluppando, insieme alla confederazione, confronti con i vari soggetti coinvolti (i sindaci e le loro conferenze, municipi, associazioni della società civile, ecc.) per sviluppare nuove alleanze per la salute e il benessere in tutto il territorio metropolitano e per un monitoraggio costante riguardo l’apertura delle CdC e degli OdC; dei servizi previsti e del loro funzionamento; delle presenze di medici di famiglia e della sostituzione dei pensionandi; delle liste d’attesa a livello locale”.