News

Staff 7 marzo 2019

Decreto Salvini: a rischio 18.000 posti di lavoro

Procedura di licenziamento collettivo per 351 lavoratori e lavoratrici impiegati nei servizi per l’immigrazione nella cooperativa Medihospes, distribuiti su 12 regioni.

Figure professionali altamente qualificate: psicologi, assistenti sociali, mediatori culturali, amministrativi, operatori dell’accoglienza, medici e infermieri”.

Il decreto Salvini mette a rischio la metà di tutti gli operatori del settore: 18 mila su un totale di 36 mila. A denunciarlo sono Fp Cgil, Fisascat Cisl, Cisl Fp e Uil Fpl che, in una lettera inviata al ministro del Lavoro Di Maio, chiedono un incontro urgente per l’individuazione di soluzioni immediate per il personale interessato e, più in generale, viste le ricadute complessive in termini occupazionali, sull’intero settore.

Articolo tratto da Conquiste del Lavoro del 5/3/2019