News

Staff 29 aprile 2020

Omaggio alla grande età, di Rosalba Gerli

Adios Nonino è il brano che il musicista Argentino Astor Piazzolla scrisse per salutare il padre scomparso improvvisamente mentre lui si trovava in tournée in America Latina e che familiarmente chiamava “Nonino”.

Vi invito a cercare il brano su YouTube e ad ascoltarlo ricordando tutti gli anziani che ci hanno lasciati silenziosamente, in solitudine, senza l’abbraccio confortante e i messaggi di affetto sussurrati dai propri cari a causa della pandemia.

Voglio scusarmi con tutti loro perché non siamo stati capaci di proteggerli ma anche perché qualcuno, forse, tra le righe, ha insinuato il messaggio che potevano essere sacrificati.

Questo ci provoca un dolore ancora più profondo precipitandoci nel baratro di un vuoto di umanità che ci lascia soli ad affrontare una mancanza percepita come incolmabile.

Bisogna prendersi cura delle radici se vogliamo che l’albero viva crescendo robusto e sano.

I vecchi sono le radici della società e del nostro vivere insieme, della nostra imperfetta democrazia, per questo dobbiamo prendercene cura con amore, rispetto e dedizione, come fanno i figli che amano i loro padri e le loro madri, i nipoti che amano i loro nonni.

A loro dobbiamo tanto, io certamente devo molto.

Una delle più belle esperienze nel mio percorso professionale è stata quella vissuta con il mio primo gruppo di psicoterapia con persone anziane. Un’esperienza incredibilmente ricca ed emozionante che dura ancora oggi, perché molti di loro hanno finito il percorso mentre altri nuovi sono arrivati.

Ascoltarli mi ha guidato in un magnifico viaggio attraverso la storia del 900 e lungo i viali delle differenti fasi della vita dove il gruppo mi ha condotto con saggezza ed affetto.

Continua a leggere

Rosalba Gerli è psicologa e psicoterapeuta individuale e di gruppo. Collabora regolarmente con la Cisl di Milano, curando lo sportello di sostegno psicologico, particolarmente importante in questo periodo di pandemia e di lutti.