News

Staff 10 settembre 2019

Provvedimento del Ministero dell’ambiente: 315 milioni per rimediare al dissesto idrogeologico

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha firmato il decreto attuativo che trasferisce alle regioni i fondi del Piano Stralcio da 315 milioni di euro destinati ai progetti esecutivi di tutela del territorio dal dissesto idrogeologico.

Sono in totale 263 gli interventi, tutti caratterizzati da ”urgenza e indifferibilità”. Sottolinea Costa: ”Sono molto soddisfatto di questo risultato, dimostra che si possono portare avanti politiche di tutela del territorio di qualità in tempi rapidi”.

In soli due mesi dall’approvazione della lista degli interventi ammessi a finanziamento, del 3 luglio, e in 7 mesi totali dal Dpcm, del 20 febbraio 2019, sono stati resi disponibili nelle finanze delle regioni interessate le risorse necessarie a far partire la progettazione delle opere di messa in sicurezza delle regioni e impegnati i fondi del 2019 – sottolinea la nota del ministero – Il decreto firmato da Costa trasferisce le risorse che sono da subito disponibili alle regioni per avviare la progettazione degli interventi contro il dissesto idrogeologico nelle regioni, garantendo da subito l’avvio di una spesa complessiva di oltre 315 milioni”.

”Un miglioramento netto nella performance della macchina burocratica che ci ha consentito di velocizzare notevolmente tutto il procedimento amministrativo”, osserva Costa.

Articolo tratto da Conquiste del Lavoro