News

4 novembre Ordine del giorno
Claudia Silivestro 4 novembre 2022

Carovita: la Fnp milanese chiede risposte

Pubblichiamo l’Ordine del giorno approvato il 4 novembre 2022 dal Consiglio generale Fnp Cisl Milano Metropoli

Il consiglio generale della FNP Milano Metropoli, riunitosi a Milano in sessione seminariale con la presenza dell’economista Alberto Berrini, della reggente nazionale e segretaria confederale Daniela Fumarola condividendo i loro interventi e gli arricchimenti venuti dal dibattito,

Esprime

Forti preoccupazioni per il concatenarsi di eventi (pandemia, guerra, difficoltà al reperimento delle materie prime, speculazioni finanziarie, ecc.). La guerra in Ucraina voluta da Putin, oltre a determinare grandi sofferenze alla popolazione aggredita, sta provocando una grande incertezza a livello economico che favorisce chi vive di speculazioni e danneggia le famiglie e le imprese.
In particolare la crescita dell’inflazione erode salari, pensioni e risparmi e mette a rischio la ripresa economica e l’occupazione.
Le risposte che vengono dalle banche centrali con forti aumenti dei tassi di interesse, a loro volta, incidono poco sulle tendenze inflazionistiche e rischiano di provocare recessione.

Ritiene che

L’obiettivo della pace, per quanto difficile da raggiungere, non vada mai abbandonato.
La guerra e l’inflazione hanno riflessi particolarmente negativi sull’Europa. L’Unione Europea deve proseguire nella coesione trovata nel periodo della pandemia che ha prodotto il PNRR. Deve ritrovare la sua unità e autorevolezza per favorire una pace giusta e per gestire in modo solidale i temi economici, non affidandosi soltanto alle politiche monetarie.

Il nuovo contesto non deve interrompere gli investimenti per rendere l’economia sostenibile sul piano ambientale e per tutelare la salute previsti dal PNRR.

Condivide

Le proposte e l’impegno della CISL per la realizzazione di una politica dei redditi che coinvolga istituzioni e forze sociali e che abbia l’obiettivo di mettere sotto controllo le dinamiche inflattive e di tutelare il potere d’acquisto di salari e pensioni anche attraverso una politica fiscale più equa.

Chiede che

In occasione della definizione della nuova legge di bilancio vengano presi provvedimenti urgenti per ridurre i costi dell’energia alle famiglie e per la rivalutazione delle pensioni, salvaguardandone il potere di acquisto.

La CISL e la FNP dovranno sviluppare un forte coinvolgimento degli iscritti sui propri obiettivi riassunti nei dodici punti dell’agenda sociale presentata ai partiti in occasione della campagna elettorale, senza escludere un forte mobilitazione e iniziative di lotta per ottenere la realizzazione dei propri obiettivi.