News

Claudia Silivestro 21 marzo 2022

Emergenza Ucraina: continua la raccolta fondi Cisl

Lavoratori, pensionati, strutture sindacali possono dare il proprio contributo alla campagna che servirà a sostenere i progetti della Croce Rossa

L’emergenza Ucraina è sempre più grave. L’invasione russa sta mettendo a dura prova la popolazione civile. UNHCR, Agenzia Onu per i rifugiati, riferisce di condizioni urgenti sul piano umanitario a Mariupol, Sumy, Odesa e nell’Ucraina orientale.
Al 18 marzo 2022, secondo quanto riferisce l’agenzia, i rifugiati che hanno lasciato il paese sono 3,1 milioni. Croce Rossa italiana ricorda che parte degli interventi di salvataggio e evacuazione di civili ucraini si risolvono in viaggi verso l’Italia; secondo Corriere della Sera, sarebbero quasi 60 mila i profughi già arrivati nel nostro paese. In questo quadro drammatico continuano le iniziative di aiuti umanitari per i rifugiati e per gli ucraini rimasti nel loro paese.
Cisl contribuisce con il fondo di solidarietà “Cisl per l’Ucraina” destinato ad sostenere l’attività della Croce Rossa.

Emergenza Ucraina: come donare

“Cisl Fondo solidarietà per Ucraina” è una campagna che permette a lavoratrici, lavoratori, pensionate, pensionati e strutture sindacali di offrire il proprio contributo concreto.

Si dona presso il conto corrente bancario

CISL FONDO SOLIDARIETA’ PER UCRAINA
IBAN IT64M0103003201000004444436
Swift: PASCITMMROM
Banca Monte dei Paschi di Siena
Causale: “Donazione

Consulta il volantino della raccolta fondi

Cisl_per_Ucraina