Reddito e Pensione di Cittadinanza: Assegni sospesi senza il rinnovo dell’ISEE

Sono tanti i beneficiari del Reddito di Cittadinanza a non aver ricevuto la mensilità di febbraio.

Come comunicato in precedenza dall’Inps, per poter ricevere il sussidio i beneficiari avrebbero dovuto provvedere al rinnovo dell’ISEE, pena la perdita della ricarica del mese.

Tanti non hanno adempiuto a questo obbligo entro il termine previsto, ma in alcuni casi anche chi ha aggiornato in tempo il proprio Isee non ha ancora ricevuto il Reddito.

Dall’Inps fanno sapere che i pagamenti dovrebbero riprendere regolarmente tra qualche settimana, per la precisione tra il 13 e il 17 marzo quando verrà effettuato il pagamento della sola mensilità di febbraio. Per la ricarica di marzo, invece, bisognerà attendere la fine del mese.

Di solito il Reddito di Cittadinanza viene pagato sempre a partire dal 27 del mese e sempre e non oltre l’ultimo giorno del mese. Il sistema prevede che l’Inps invii le disposizioni di pagamento a Poste italiane che si occupa concretamente di effettuare il pagamento ricaricando la carta.

L’Isee rinnovato serve a certificare il mantenimento dei requisiti economici. In caso contrario, il Reddito verrà sospeso in attesa di una nuova documentazione “conforme” alla normativa. Nel caso di Isee difforme basterà presentare una nuova certificazione senza necessità di una nuova domanda.

Gli uffici dell’Inps hanno spiegato che in alcuni casi ci sono stati problemi e ritardi nella valutazione dei nuovi Isee e solo per coloro per i quali non ci sono stati problemi è stato possibile effettuare la ricarica regolarmente.

Per informazioni più specifiche sull’Isee per quanto riguarda il Reddito e la Pensione di Cittadinanza, vi invitiamo a recarvi presso le nostre sedi Caf Cisl.