Non dimentichiamo gli anziani delle Rsa

Pensionati in assemblea a Milano per fare il punto dopo l’incendio della casa di riposo Casa dei Coniugi del luglio scorso

“Non dimentichiamo gli anziani delle Rsa. Mai più morire così” è l’appello che emerge dall’assemblea dei pensionati Cisl organizzata a Milano, il 7 ottobre, al centro Polo Ferrara, in zona Corvetto. Un pubblico partecipato di pensionati e cittadini si è radunato il sabato mattina insieme a Massimo Zuffi, coordinatore milanese della Fnp, Gabriella Tonello e Luigi Maffezzoli dalla segreteria Fnp di via Tadino e i consiglieri comunali Valerio Pedroni e Marzia Pontone.

L’incendio del luglio scorso nella casa di riposo Casa dei Coniugi aveva acceso i riflettori dell’opinione pubblica sui problemi delle Rsa: oggi l’attenzione è diminuita, ma i problemi non sono risolti.

“Siamo qui per ricordare: Nadia, Laura, Mikhail, Anna, Loredana, Paola, morte nell’incendio a Casa dei Coniugi, ma pensiamo anche a tutte le persone che vivono aldilà del muro delle Rsa”,

ha detto Luigi Maffezzoli, rimarcando la necessità di sorvegliare come vivono e come sono assistiti gli anziani nelle case di riposo.

“A Milano ci sono 59 strutture, tra cui 5 sono di proprietà del Comune. Si stima che gli ospiti siano circa 7900. Gli ospiti delle Rsa sono cittadini e cittadine di Milano. Dobbiamo fare in modo che non siano invisibili”.

Non dimentichiamo gli anziani delle Rsa di Milano

I punti deboli nei sistemi di sicurezza, le carenze di personale e il problema del minutaggio, il tempo che gli operatori possono dedicare a ciascun ospite, sono ancora tutti presenti nelle residenze socio-assistenziali. Per le cinque Rsa di Milano c’è la questione aperta della convenzione in scadenza, tra il Comune, proprietario e gli enti gestori.

Molti gli interventi del pubblico che hanno messo in evidenza i nodi da sciogliere: i disagi causati dalla chiusura temporanea della sede di via dei Cinquecento, che era dedicata ai malati di Alzheimer; il personale insufficiente e mal pagato; gli appalti che, spesso, non garantiscono condizioni di lavoro e di sicurezza adeguati.

La Fnp si è impegnata a supportare le richieste dei cittadini di fronte al Comune e le Ast. Negli ultimi mesi, a seguito di un accordo tra assessorato al Welfare e sindacati dei pensionati, si è avviato un confronto su tutte le questioni che riguardano gli anziani a Milano. La Fnp metropolitana ha annunciato di voler tenere alta l’attenzione, in modo particolare, sulle cinque Rsa milanesi e sul proseguire dell’iter per la convenzione.